Thailandia, iniziato tentativo di salvataggio
Sono cominciate le operazioni per tentare di salvare i dodici ragazzi intrappolati dallo scorso 23 giugno nella grotta di Tham Luang, in Thailandia, insieme al loro allenatore di calcio. I soccorritori cercheranno di riportare in superficie i primi sei ragazzi – quattro di loro avrebbero problemi per la carenza di ossigeno – ma sarà recuperata una sola persona per volta. Il primo ragazzo è partito, serviranno undici ore per uscire. Al momento la maggior parte del tragitto per uscire dalla grotta è percorribile a piedi e il livello dell'acqua è il più basso degli ultimi giorni, ma non è stato precisato se e per quanti metri i ragazzi saranno costretti a immergersi. L'area è stata evacuata in un raggio di 12 chilometri.