Thailandia, il video-messaggio dal'ospedale dei 12 calciatori
Stanno tutti bene e dall'ospedale in cui sono ricoverati ringraziano i loro soccorritori: "Grazie per averci salvati". Sono i 12 ragazzi thailandesi, rimasti prigionieri per 18 giorni con il loro allenatore nella grotta allagata di Tham Luang. Le loro condizioni di salute, benché ancora molto delicate, lasciano sperare in rapidi miglioramenti. Per questo i giovani sportivi e il loro allenatore sono tenuti in isolamento nell'ospedale di Chiang Rai. Solo dopo alcuni giorni potranno riabbracciare le loro famiglie. Le immagini del loro videomessaggio sono state diffuse dal ministero della Salute thailandese in coordinamento con il Chiang Rai Hospital.