Terrorismo, in Francia minaccia altissima: 15mila sorvegliati
"Si sta conducendo una guerra totale", ha dichiarato il premier Valls

La Francia mantiene la sorveglianza su 15mila individui sospettati di radicalizzazione, di cui 689 si trovano in Siria e in Iraq (tra questi 275 sono donne e 17 minori). Lo ha dichiarato il premier Manuel Valls in un'intervista all'emittente Rtl sottolineando che la minaccia terroristica "non è mai stata così alta".

Valls ha ribadito la necessità di proteggere i francesi e di lottare contro la radicalizzazione con misure che includono il sistema educativo e i servizi sociali, perchè "vivremo per dieci anni con questa minaccia".

"Si sta conducendo una guerra totale", ha aggiunto il premier francese ritornando a ricordare l'esistenza "di un progetto per il Paese", colpito negli ultimi due anni dal terrorismo jihadista.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata