Terrorismo, a Bruxelles sei fermati: pianificavano attacco a Capodanno
La polizia ha effettuato questa mattina, all'intero di un'indagine anti-terrorismo, sette perquisizioni domiciliari a Molenbeek

La polizia belga ha fermato sei persone durante perquisizioni a Bruxelles nell'ambito di un'indagine per sventare un piano che prevedeva attacchi in città durante la notte di Capodanno. Lo hanno riferito i pubblici ministeri della capitale belga. Proprio ieri sera il sindaco di Bruxelles ha vietato i tradizionali fuochi d'artificio, per timori di un attacco. Oggi pomeriggio un giudice deciderà se tramutare il fermo in arresto. In totale, la polizia ha effettuato questa mattina, all'intero di un'indagine anti-terrorismo, sette perquisizioni domiciliari a Molenbeek, quartiere di Bruxelles, a Anderlecht e Laken e Sint Pieters Leeuw, nel Brabante fiammingo, che hanno portato al fermo delle sei persone, che oggi saranno interrogate, secondo quanto riferiscono i media belgi. Durante le perquisizioni gli agenti hanno sequestrato materiale informatico, telefoni cellulari e apparecchiature 'airsoft' (repliche di armi da fuoco).

 

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata