Terremoto, la solidarietà dell'Europa: Pronti ad aiutare
Da Merkel a Juncker, l'Ue si stringe attorno all'Italia colpita dal sisma

Solidarietà all'Italia da tutta l'Europa, dopo il sisma che devastato diversi paesi tra Lazio, Marche e Umbria. "Le immagini che stiamo vedendo sono terribili. Saremo pronti a fare tutto ciò che possiamo per aiutare l'Italia, se ce ne sarà bisogno, e i nostri pensieri oggi sono con le persone di quella regione", afferma la cancelliera tedesca Angela Merkel, durante una conferenza stampa tenuta in Estonia.

"Seguiamo gli eventi in Italia con ansia e con la speranza che non ci siano più vittime dei terremoti. Ho chiesto al premier Matteo Renzi di trasmettere le condoglianze del popolo greco e del governo alle famiglie delle vittime", scrive su Twitter il primo ministro greco Alexis Tsipras. "Siamo pronti ad assistere le autorità italiane in ogni modo necessario", aggiunge.

 

 

"Siamo, come sempre, solidali con la nazione italiana e siamo pronti ad aiutare in ogni modo possibile", gli fa eco il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, spiegando di aver inviato stamane una lettera personale al presidente del Consiglio Matteo Renzi.

 

 

Vicinanza anche da parte di François Hollande: "Il terremoto in Italia è una terribile tragedia. Esprimo a Matteo Renzi la solidarietà e l'affetto del popolo francese", scrive su Twitter il presidente francese.

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata