Terremoto di magnitudo 7.6 in Cile: rientra l'allerta tsunami
Annullata anche l'evacuazione totale delle zone costiere

Un scossa di terremoto di magnitudo 7.6 gradi della scala Richter ha colpito la città di Quellón, nel sud del Cile. Lo rende noto il servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs).

Secondo il centro sismologico nazionale dell'Università del Cile, la scossa è stata avvertita alle 11.01 locali (le 15.01 in Italia) e il suo epicentro è stato localizzato a 28 chilometri a sud-est di Quellon a 1.284 chilometri da Santiag del Cile.

Il servizio idrografico e oceonografico del Cile, dopo un primo momento di allerta, ha annunciato la revoca totale della minaccia tsunami per le coste cilene a seguito della scossa.
"Secondo le informazioni raccolte da stazioni a livello del mare, le evoluzioni dell'onda tsunami e le informazioni di campo, si annulla completamente lo stato di precauzione per lo tsunami e si stabiliscono condizioni normali su tutto il territorio nazionale", si legge sul sito. Annullata anche l'evacuazione totale delle zone costiere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata