Tensione sempre più alta in Siria
E' sempre più alta la tensione in Siria in seguito all'attacco chimico di Duma. Un cacciatorpediniere della marina militare Usa ha lasciato il porto cipriota di Larnaca, dove era ormeggiato, per avvicinarsi alle acque territoriali siriane. Lo scrive il quotidiano turco Hurriyet. Donald Trump ieri aveva promesso una risposta "forte" all'attacco di Duma, attribuito al regime di Assad. Anche la Francia d'accordo per un intervento contro Damasco. La Russia, che aveva definito una fake news l'attacco chimico, propone una risoluzione all'Onu per un'inchiesta trasparente. Washington invece ha chiesto un voto al Consiglio di sicurezza Onu, oggi alle 21 italiane, sul suo progetto di risoluzione per istituire un meccanismo d'inchiesta indipendente sull'uso di armi chimiche in Siria.