Svizzera, attacca con coltello i passeggeri di un treno: 7 feriti
Si tratta di un 27enne svizzero che ha dato anche fuoco al mezzo. Escluso terrorismo

Sette persone sono rimaste ferite, alcune in modo grave, quando un uomo armato di un coltello ha appiccato il fuoco in un treno in Svizzera, vicino alla stazione di Salez. Lo ha riferito Le Matin, citando la polizia. Secondo Le Matin il responsabile dell'attacco sarebbe un 27enne svizzero, che ha usato liquido infiammabile per appiccare le fiamme. L'aggressione sarebbe avvenuta su un treno Südostbahn, che trasportava diverse decine di passeggeri. I soccorsi proseguono. I feriti, secondo fonti di polizia, hanno riportato sia ustioni, sia ferite da accoltellamento. Tra loro c'è un bambino di sei anni.

Il responsabile dell'aggressione su un treno in Svizzera è tra i sette feriti ed è stato portato in ospedale. Lo ha fatto sapere la polizia del cantone San Gallo, sottolineando che si tratta di un 27enne svizzero che "ha versato un liquido infiammabile ed era anche armato con un coltello, il liquido ha preso fuoco". Il treno viaggiava da Buchs e Sennwald, secondo la polizia, e si trovava poco lontano da Salez al momento dell'aggressione. 

 La polizia svizzera ancora non conosce la motivazione che ha spinto un 27enne svizzero ad attaccare i passeggeri di un treno, ma ritiene il terrorismo "molto, molto improbabile", non escludendo motivazioni personali. Lo ha fatto sapere un portavoce della polizia, citato da welt.de.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata