Svezia, vince la sinistra ma boom estrema destra, femministe in Parlamento

Stoccolma (Svezia), 14 set. (LaPresse/AP) - Vittoria della sinistra e boom dell'estrema destra. Sono questi i due dati che emergono dai primi exit poll relativi alle elezioni in Svezia, dove si è votato oggi per il rinnovo del Parlamento. Stando all'exit poll diffuso dalla tv pubblica Stv, il blocco dei socialdemocratici ha ottenuto il 44,8% (dunque nessuna maggioranza assoluta), mentre l'alleanza di centro-destra che è stata al governo negli ultimi otto anni ha ottenuto il 39,7%. Boom per il partito di estrema destra anti immigrazione 'Svedesi democratici', che ha quasi raddoppiato i suoi consensi arrivando al 10,5%. Il partito 'Iniziativa femminista' invece avrebbe raggiunto esattamente il 4%, cioè il minimo necessario per entrare in Parlamento. La situazione parlamentare che emerge è dunque complicata.

I socialdemocratici sono guidati da Stefan Lofven. Il blocco conservatore invece dal premier uscente Fredrik Reinfeldt, salito al governo dal 2006. Nel Paese scandinavo il partito socialdemocratico non era mai stato così tanto all'opposizione dal 1920, quando governò per la prima volta. I risultati quasi completi sono attesi entro mezzanotte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata