Svezia, donne velate sul web per solidarietà con musulmana aggredita

Stoccolma (Svezia), 19 ago. (LaPresse/AP) - Decine di donne svedesi hanno pubblicato online delle foto in cui indossano il velo islamico per esprimere solidarietà a una donna musulmana attaccata in un sobborgo di Stoccolma perché indossava il hijab. Il portavoce della polizia svedese, Ulf Hoffman, ha fatto sapere che la donna, che è incinta, è stata aggredita venerdì nel sobborgo di Farsta da un assalitore sconosciuto che ha sbattuto la sua testa contro un'automobile. L'uomo ha insultato la donna e secondo la polizia si è trattato di un attacco motivato da odio religioso. Tra le donne che hanno pubblicato su Twitter le proprie foto con il velo c'è la leader del Partito dei verdi svedese, Asa Romson, e una deputata del Partito socialdemocratico, Veronica Palm. Gli organizzatori dell'iniziativa hanno spiegato di voler attirare l'attenzione dell'opinione pubblica sul problema dei maltrattamenti subiti da donne che indossano il hijab in Svezia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata