Svezia, ancora disordini vicino a Stoccolma: a fuoco centro culturale

Stoccolma (Svezia), 22 mag. (LaPresse/AP) - Si sono diffuse anche ad altre zone povere intorno a Stoccolma, in Svezia, le violenze giovanili scoppiate domenica nel sobborgo di Husby. Centinaia di ragazzi hanno dato alle fiamme automobili e un centro culturale. Sette persone sono state brevemente trattenute dalla polizia stamattina, riferisce il portavoce delle forze dell'ordine Kjell Lindgren, e una persona è stata arrestata perché sospettata di avere innescato l'incendio nel centro culturale, che ha sede in un edificio del XIX secolo. Lindgren ha aggiunto che sono circa trenta i veicoli bruciati dai giovani, in sei diversi sobborghi della capitale svedese in cui vivono per lo più immigrati. Organizzati in gruppi composti anche da una sessantina di persone, i giovani hanno dato fuoco anche a una scuola e a un asilo, lanciando pietre contro poliziotti e vigili del fuoco. Le violenze sono iniziate domenica nel corso di una protesta a Husby contro l'uccisione per mano della polizia di un 69enne armato di coltello, avvenuta il 13 maggio nello stesso sobborgo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata