Suore rubano 500mila dollari a scuola per giocare nei casinò a Las Vegas

Per dieci anni hanno sottratto soldi da rette e donazioni

Per dieci anni due suore di Torrance, nella contea di Los Angeles, hanno sottratto denaro dalle casse della scuola in cui lavoravano: in tutto, si sono impossessate di almeno 500mila dollari, in parte usati per viaggiare e giocare nei casinò di Las Vegas. Le sorelle Mary Margaret Kreuper e Lana Chang, descritte come amiche molto legate, hanno ammesso di essersi appropriate del denaro della scuola cattolica di St. James, derivato dai pagamenti delle rette e da donazioni. Sono state scoperte dopo che hanno lasciato i loro incarichi all'istituto per andare in pensione, circa sei mesi fa. Le loro successore si sono accorte che qualcosa non quadrava e un'indagine interna ha rivelato i prelevamenti non autorizzati, nascosti per anni. Kreuper è stata la direttrice della scuola per 29 anni, mentre Chang vi ha insegnato per 20 anni. Entrambe si sono poi dette profondamente pentite e hanno chiesto il perdono e le preghiere dei parrocchiani.

I genitori degli studenti della scuola il 28 novembre erano stati informati delle azioni delle due suore, ma le autorità ecclesiastiche locali avevano anche fatto sapere di non aver intenzione di denunciarle. Ritenevano sufficienti le "gravi sanzioni" e il risarcimento previsto dall'ordine di appartenenza delle religiose, suore di San Giuseppe di Carondelet. Ma l'attenzione a livello nazionale sul caso e le polemiche per la decisione di non portare le suore in tribunale hanno spinto l'Arcidiocesi di Los Angeles a cambiare idea, scrive la testata locale Press Telegram. A seguito di una indagine "più approfondita", ha dichiarato la portavoce Adrian Alarcon, le due ex colleghe saranno denunciate. Ha anche spiegato che i revisori stanno cercando di definire quale sia il reale ammontare di denaro sottratto, prevedendo che per scoprirlo potranno essere necessarie settimane.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata