Sudafrica, studenti contro aumento rette: polizia usa granate. Zuma congela tasse

Pretoria (Sudafrica), 23 ott. (LaPresse/Reuters) - La polizia del Sudafrica ha usato i cannoni ad acqua e granate stordenti per disperdere gli studenti che, fuori dal palazzo presidenziale, hanno acceso dei fuochi durante le proteste contro i piani per aumentare i costi delle rette di iscrizione alle università. Gli studenti hanno anche lanciato dei sassi contro i poliziotti di guardia al palazzo, da cui il presidente Jacob Zuma terrà a breve un discorso. Alcuni dei ragazzi hanno anche cercato di forzare il blocco della polizia, ma sono stati respinti dagli agenti in tenuta anti-sommossa, che hanno usato gli idranti per allontanarli e per spegnere le fiamme.

Il presidente del Sudafrica, Jacob Zuma, ha deciso di congelare le rette universitarie per il prossimo anno, in seguito alle proteste studentesche che da una settimana attraversano il Paese. Lo ha annunciato lo stesso Zuma, in un discorso dal palazzo presidenziale a Pretoria.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata