Sudafrica, legato e trascinato da auto polizia: inchiesta su morte

Johannesburg (Sudafrica), 28 feb. (LaPresse/AP) - La polizia sudafricana ha aperto un'indagine interna sulla morte di un uomo che è stato legato a un furgone della polizia e trascinato lungo la strada. Il quotidiano sudafricano Daily Sun ha pubblicato sul proprio sito alcune riprese video che mostrano poliziotti in uniforme legare l'uomo al furgone, davanti a una folla di passanti, e poi trascinarlo in strada. L'evento è stato filmato con un telefono cellulare. La vittima è stata identificata come il 27enne Mido Macia, un tassista originario del Mozambico. Almeno tre poliziotti hanno preso parte agli abusi, che sarebbero avvenuti martedì sera nel comune di Daveyton, a est di Johannesburg. L'uomo è poi stato trovato morto nella cella della stazione di polizia dove era in custodia.

Moses Dlamini, dell'agenzia investigativa indipendente della polizia sudafricana, ha fatto sapere che la causa della morte non è stata stabilita e attualmente è in corso un'indagine per omicidio. Dlamini ha detto di essere "scioccato" dal comportamento dei poliziotti. Secondo l'agenzia, gli abusi sono iniziati martedì intorno alle 19, dopo che il tassista ha bloccato il traffico con la sua auto. Macia avrebbe insultato un agente e preso la sua arma, prima di essere bloccato dai poliziotti. Nel video pubblicato dal Daily Sun si sentono alcuni passanti gridare: "Stiamo filmando tutto, cosa ha fatto quest'uomo?".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata