Sud Corea, l'ex presidente Park incriminata per corruzione
Perseguito anche il numero uno del gruppo Lotte Shin Dong-bin

L'ex presidente sudcoreana Park Geun-hye è stata incriminata oggi dai procuratori del Paese per differenti accuse di corruzione. Perseguito per corruzione anche il presidente del gruppo Lotte, Shin Dong-bin.

L'arresto immediato dell'ex presidente era stato disposto poco più di due settimane fa. Park ha perso la sua immunità presidenziale il 10 marzo quando la Corte Costituzionale ha accolto le sue dimissioni, approvate dalla maggioranza parlamentare nel mese di dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata