Sud Corea, ex presidente Park Geun-hye condannata a 24 anni
Si chiude così la drammatica caduta in disgrazia della prima donna leader del Paese

L'ex presidente destituita della Corea del Sud, Park Geun-hye, è stata incarcerata per 24 anni per corruzione. Si chiude così la drammatica caduta in disgrazia della prima donna leader del Paese. La sentenza è arrivata a conclusione di un processo durato più di 10 mesi, terminato con la condanna di Park per molteplici accuse penali, tra cui tangenti e abuso di potere.

"L'ammontare della corruzione che l'accusata ha ricevuto o richiesto in collaborazione con Choi ammonta a oltre 23 miliardi di won (21,7 milioni di dollari)", ha detto il giudice Kim Se-Yoon, riferendosi alla confidente segreta di Park e all'amico di lunga data Choi Soon-sil. "Condanno l'imputato a 24 anni di carcere e 18 miliardi di dollari di multe", ha spiegato il togato.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata