Strage Parigi, fratello Abaaoud in viaggio verso Europa per vendicarlo
Il fratello minore di uno dei presunti responsabili degli attentati di Parigi ha lasciato la Siria ed è in viaggio verso l'Europa per vendicare la sua morte

 Il fratello minore di Abdelhamid Abaaoud, uno dei presunti responsabili degli attentati di Parigi e morto il 18 novembre in un raid della polizia a Saint Denis, ha lasciato la Siria ed è in viaggio verso l'Europa per vendicare la morte del familiare. A riferirlo è il giornale Paris Match. Ad allertare l'Interpol fu una conversazione telefonica del 18 febbraio, in cui il 15enne Younes Abaaoud diceva alla sorella Yasmina, che vive in Belgio: "Arrivo qui alle 10". Gli investigatori belgi lo hanno poi individuato in Arabia Saudita, a Gedda, afferma Paris Match. Avrebbe chiamato la sorella da lì.
 

 Il ragazzino, si legge, potrebbe prendere un aereo "per una qualsiasi destinazione in Turchia, Marocco o Europa". Inoltre, il timore è che "abbia cambiato il suo aspetto fisico e viaggi con documenti falsi", cosa che preoccupa le autorità europee perché renderebbe "difficile ritrovarlo", afferma Paris Match citando investigatori europei.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata