Strage in Egitto, Israele chiude la frontiera a Taba
La decisione dopo gli attentati suicidi contro i cristiani copti

Israele ha chiuso questa mattina il confine con l'Egitto a Taba. La decisione arriva per timore di possibili attacchi contro i turisti israeliani, in particolare nella penisola del Sinai, all'indomani delle stragi provocate dagli attentati suicidi contro i cristiani copti in Egitto. Lo scrivono i media israeliani. I cittadini dei due Paesi non potranno attraversare il valico di frontiera, ma Israele consentirà il rientro in patria degli israeliani che si trovano in Egitto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata