Strage di Nizza, altri due arresti per connessioni con il killer
L'attentatore Mohamed Lahouaiej Bouhlel stava progettando l'attentato da mesi

 Altre due persone sono state arrestate in Francia per connessioni con l'attentatore di Nizza, che sulla Promenade des Anglais ha ucciso 84 persone lo scorso 14 luglio. Il procuratore di Parigi, Francois Molins, la scorsa settimana aveva confermato che Mohamed Lahouaiej Bouhlel stava progettando l'attentato da mesi. Cinque presunti complici, già in stato di detenzione, sono stati posti sotto inchiesta formale. Nessuno dei cinque era noto ai servizi di intelligence. Una prima fonte ha detto che i due nuovi arresti hanno avuto luogo ieri a Nizza. Una seconda fonte ha confermato che si tratterebbe di due uomini e che le loro foto sarebbero state trovate sul cellulare del killer.

Una prima fonte ha detto che i due nuovi arresti hanno avuto luogo ieri a Nizza. Una seconda fonte ha confermato che si tratterebbe di due uomini e che le loro foto sarebbero state trovate sul cellulare del killer.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata