Stop del partito comunista cinese a fasti e cerimonie pompose

Pechino (Cina), 4 dic. (LaPresse/AP) - Niente più cerimonie pompose e tappeti rossi per i funzionari cinesi. Lo hanno deciso i 25 membri del Politburo del Partito comunista durante un meeting presieduto dal nuovo leader Xi Jinping. I funzionari, hanno riferito i media di Stato a seguito dell'incontro, dovrebbero ridurre le visite burocratiche e l'ostentazione, "per essere vicini al pubblico". Il Politburo ha quindi deciso che tappeti rossi, fiori e striscioni non saranno più predisposti durante le visite ufficiali. Secondo l'agenzia di stampa Xinhua, il Politburo ha deciso inoltre di ridurre le spese per le visite interne ed estere dei leader, nonché di vietare la pubblicazione di notizie inutili sul lavoro e sulle attività di funzionari di alto rango.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata