Sri Lanka, montagna di spazzatura collassa: 16 vittime
Un mucchio di immondizia alto 91 metri è crollato venerdì sera poco fuori dalla capitale Colombo

E' di 16 vittime, fino a questo momento, il bilancio del crollo di una montagna di spazzatura alta 91 metri collassata venerdì sera a Meetotamulla, poco fuori dalla capitale dello Sri Lanka, Colombo, investendo oltre 100 abitazioni. Il vice ministro degli Esteri, Harsha Da Silva, ha dichiarato che i funerali delle vittime saranno a spese dello Stato, aggiungendo che non sarà ammassata altra spazzatura nel sito. I rifiuti andranno in due discariche temporanee già individuate.

"E' ironico che solo poche settimane fa siano stati firmati gli accordi per dare il via a progetti di utilizzo della spazzatura per la produzione energetica al fine di affrontare questo problema costante", ha detto ancora Da Silva. Il politico ha inoltre segnalato che, nonostante fossero stati effettuati pagamenti per consentire alle famiglie che vivevano nell'area a rischio di trasferirsi, alcune avevano scelto di rimanere. Le ultime segnalazioni di rischio sarebbero state inviate ai residenti due giorni fa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata