Spazio, problema tecnico per Soyuz: arrivo a Iss rimandato a stanotte

Mosca (Russia), 26 mar. (LaPresse/AP) - Un problema ai motori ha ritardato alle 00.58 di giovedì ora italiana l'arrivo del razzo Soyuz alla Stazione spaziale internazionale. È decollato ieri sera dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, per portare in orbita l'omonima capsula con a bordo tre astronauti, i due russi Alexander Skvortsov e Oleg Artemyev e l'americano Steve Swanson. Partito come previsto alle 3.17 locali, le 22.17 italine, è entrato in orbita dieci minuti dopo il lancio. Secondo le previsioni, l'arrivo alla Iss era previsto dopo sei ore. L'agenzia spaziale russa Roscosmos e quella americana Nasa poco prima del previsto arrivo hanno però dato notizia del problema tecnico e quindi del rinvio dell'attracco. La flotta non è in pericolo e si sta preparando, fanno sapere. Sino allo scorso anno le navette russe hanno sempre viaggiato su rotte di due giorni per raggiungere la Iss, mentre quella di oggi sarebbe dovuta essere la quinta volta che avrebbero usato la rotta veloce di sei ore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata