Spazio, camicia sessista: scienziato Esa si scusa e scoppia in lacrime

Berlino (Germania), 14 nov. (LaPresse/AP) - Scuse commosse da parte del fisico britannico Matt Taylor dell'Agenzia spaziale europea (Esa). Lo scienziato aveva attirato su di sé molte critiche per la camicia sgargiante, con immagini di pinup senza veli, che indossava mercoledì mentre descriveva le fasi dell'atterraggio sulla cometa del lander Philae staccatosi dalla sonda Rosetta. "Ho fatto un grande errore e ho offeso molte persone", ha detto scoppiando in lacrime. "Sono molto dispiaciuto di questo", ha aggiunto. Il fisico, che aveva anche mostrato un tatuaggio colorato con il disegno di Philae e Rosetta, per la camicia sessista era stato attaccato anche dal Guardian, che in un post pubblicato su un suo blog affermava: "L'Esa può far atterrare un robot su una cometa. Ma non riescono ancora a vedere la misoginia che hanno sotto il naso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata