Spari in una moschea vicino Oslo, un ferito e un arresto

La polizia è intervenuta a Baerum. L’aggressore sarebbe un uomo bianco entrato nell'edificio con elmetto e uniforme

Paura in Norvegia per una sparatoria nel centro islamico al-Noor della città di Baerum, vicino a Oslo. La polizia della capitale ha riferito che una persona è rimasta ferita e un sospettato è stato arrestato. "Non conosciamo il livello di gravità del ferito", hanno spiegato le forze dell'ordine precisando che il presunto aggressore è un uomo bianco.

Secondo il capo della moschea Irfan Mushtaq si trattava di un uomo bianco con elmetto e uniforme. A bloccarlo prima dell'arrivo delle forze dell'ordine sarebbe stata una persona che si trovava nell'edificio. Nel centro la polizia ha trovato diverse armi. Ancora non è chiaro il motivo della sparatoria con i servizi di sicurezza che sostengono sia presto per trarre conclusioni.

Nel luglio del 2011 la Norvegia fu teatro della strage perpetrata dall'estremista di destra Anders Behring Breivik: uccise 77 persone, tra cui moltissimi adolescenti, in doppio attentato a Oslo e sull'Utoya.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata