Spagna, Zapatero scioglie le Camere, al voto il 20 novembre

Madrid (Spagna), 26 set. (LaPresse/AP) - Il primo ministro spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero ha annunciato formalmente lo scioglimento delle Camere e convocato il voto anticipato, previsto per il prossimo 20 novembre. L'annuncio dà il via alla campagna elettorale per le elezioni politiche, che secondo i sondaggi porteranno al potere i conservatori del Partito popolare sinora all'opposizione. Zapatero ha guidato il governo per otto anni, ma ha già detto in passato che non si ricandiderà. La dissoluzione delle Camere e la convocazione del voto sono diventate ufficiali grazie alla firma di un decreto da parte del premier, che ha poi informato il re Juan Carlos I. "So che prima, piuttosto che poi, supereremo le attuali difficoltà economiche", ha detto ai giornalisti. Ha espresso fiducia sul futuro del suo Paese e detto che da ora al 20 novembre non prevede di dover adottare alcuna misura economica significativa. "Ma se fosse necessario lo farò", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata