Spagna, Parlamento boccia candidatura Sanchez a premier
Solo 130 deputati hanno votato a favore su 350 seggi

Il Parlamento spagnolo ha bocciato la candidatura a premier del leader socialista Pedro Sanchez. Solo 130 deputati hanno votato a favore su 350 seggi. I socialisti e i liberali di Ciudadanos hanno votato a favore di Sanchez, mentre il Partito Popolare (PP), Podemos, e Izquierda Unida e altri quattro partiti regionali dai Paesi Baschi e dalla Catalogna hanno votato contro. I deputati delle Isole Canarie si sono astenuti.

Sanchez potrebbe ancora diventare primo ministro se otterrà la maggioranza semplice nella seconda votazione di venerdì.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata