Spagna, dimissioni dell'esecutivo del Psoe per rimuovere Sanchez
L'obiettivo è impedire la votazione sul congresso e le primarie del 23 ottobre

I membri del Psoe spagnolo critici nei confronti di Pedro Sanchez presenteranno oggi dimissioni di massa, in tutto 17 che unite alle tre precedenti rappresentano la maggioranza dell'esecutivo del partito, per costringerlo a lasciare l'incarico di segretario generale. Lo riferisce El Pais. L'obiettivo è impedire la votazione sul congresso e le primarie del 23 ottobre, annunciati da Sanchez. Secondo lo statuto del Psoe, le 17 dimissioni comportano l'estinzione dell'organo direttivo e la perdita del potere per il segretario generale.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata