Spagna, aggressore Rajoy sconterà 6 mesi di carcere minorile

Madrid (Spagna), 18 dic. (LaPresse/Xinhua) - Il 17enne che ha colpito con un pugno il premier spagnolo Mariano Rajoy è stato condannato a trascorrere sei mesi in un carcere minorile. Il giovane, Andres de VF, la cui madre è cucina della moglie di Rajoy, ha colpito il primo ministro nel tardo pomeriggio di mercoledì, nel nordovest della Spagna. Ha usato il pretesto di scattare un selfie per avvicinarsi al politico, poi ha colpito con un pugno il lato sinistro del volto di Rajoy, rompendogli gli occhiali. Il premier ne è uscito con un'escoriazione livida sul volto, ma ha potuto continuare gli impegni elettorali in vista del voto di domenica.

Il 17enne è stato subito arrestato, mentre i giornalisti lo hanno descritto come "euforico" per quel che aveva appena fatto. E' poi emerso che aveva annunciato le sue intenzioni via sms agli amici, che lo avevano incoraggiato. Quando sono stati interrogati, hanno raccontato di aver risposto così perché pensavano che il ragazzo scherzasse. Rajoy, intanto, ha ricevuto messaggi di solidarietà da tutti gli altri candidati al voto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata