Somalia, Unicef: Diminuiscono le mutilazioni genitali femminili

Nairobi (Kenya) 16 apr. (LaPresse/AP) - La pratica delle mutilazioni genitali femminili è in declino in Somalia. Il dato è contenuto in un rapporto diffuso dall'Unicef in collaborazione con i governi di Somaliland e Puntland. Secondo lo studio il 25% delle giovani con meno di 14 anni ha subito la pratica, mentre per le donne adulte la percentuale è del 99%. Un altro dato contenuto nel rapporto riguarda il tasso di alfabetizzazione, considerato in crescita tra le donne. L'Unicef ha lavorato con i leader delle comunità nel nord della Somalia per cercare di cambiare l'atteggiamento verso le mutilazioni genitali femminili e secondo Susannah Price, portavoce dell'agenzia Onu, i dati sono incoraggianti, ma i progressi sono lenti. Tra le ragioni del declino Price ha individuato l'accresciuta consapevolezza dei leader religiosi sui rischi che la pratica comporta per la salute delle giovani.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata