Somalia, guardie uccidono ministro: 'sembrava attentatore'
E' stato colpito davanti al palazzo presidenziale a Mogadiscio

Il ministro somalo delle Opere pubbliche, Abbas Abdullahi Siraji, è morto ieri sera ucciso a colpi d'arma da fuoco da guardie di sicurezza che si trovavano davanti al palazzo presidenziale a Mogadiscio. Lo riferiscono fonti del governo, spiegando che le guardie hanno aperto il fuoco contro il veicolo a bordo del quale lui si apprestava a entrare nel palazzo perché hanno ritenuto che si trattasse di un'auto sospetta. Abdullahi, 31 anni, era il ministro più giovane del nuovo governo somalo formato dopo le storiche elezioni presidenziali dello scorso 8 febbraio. Il presidente della Somalia, Mohamed Abdullahi Farmaajo, ha annunciato che rientrerà dal suo viaggio in Etiopia per partecipare oggi ai funerali del ministro, che si terranno nella capitale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata