Somalia, esplosione in principale mercato Mogadiscio: feriti 5 soldati

Mogadiscio (Somalia), 9 lug. (LaPresse/AP) - Almeno cinque soldati somali sono rimasti feriti in seguito all'esplosione di una bomba nel mercato di Bakara, il principale di Mogadiscio. Secondo quanto riporta Mohamed Hussein, funzionario di polizia della capitale della Somalia, l'ordigno era stato nascosto in un pick-up dell'esercito. Il funzionario di polizia di Mogadiscio Abdikafi Nor spiega la bomba è stata fatta esplodere da remoto mentre i soldati erano a bordo del mezzo. Dopo l'esplosione i militati hanno isolato l'area del mercato e hanno sparato in aria per disperdere i passanti.

Non è ancora chiaro chi sia responsabile dell'attacco, ma spesso azioni di questo tipo vengono condotte dai ribelli di al-Shabab. Le forze armate dell'Unione africana hanno cacciato il gruppo da Mogadiscio nell'agosto 2011, mettendo fine ad anni di violenza quotidiana e permettendo a rappresentanti della comunità internazionale di tornare a popolare la capitale. Anche le Nazioni unite hanno infatti iniziato a spostare il proprio personale in Somalia dal Kenya. Ma i militanti sono ancora attivi, soprattutto nel sud del Paese. A giugno un gruppo ha attaccato un complesso dell'Onu a Mogadiscio con un'autobomba, uccidendo almeno 13 persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata