Somalia, due auto-bomba a Mogadiscio: almeno 30 morti
L'esplosione in un'affollata via del centro in un'area piena di negozi, hotel, ristoranti e sedi governative

È di almeno 30 morti e diversi feriti il bilancio dell'attentato avvenuto a Mogadiscio, la capitale della Somalia. Un camion-bomba è esploso nel centro della città vicino all'hotel Safari intorno alle 15.40 ora locale, le 14.40 circa in Italia. L'albergo si trova nella zona K5 Junction piena di negozi, hotel e sedi del governo.

Una seconda autobomba è esplosa successivamente in un'altra zona della città. Il comandante della polizia di Mogadiscio, Mahad Abdi Gooye, spiega che questa seconda esplosione prendeva di mira la vecchia sede della compagnia aerea nazionale Somalia Airlines, nel quartiere di Wadajir. Gooye sottolinea che è molto probabile che il bilancio dei morti aumenti nelle prossime ore considerando anche l'alto numero dei feriti: gli ospedali della zona sono pieni di persone colpite dall'esplosione.

Si tratta dell'attentato con il maggior numero di morti nel Paese dopo le elezioni dello scorso febbraio. Il portale Horseed News ha riferito che ci sono anche numerosi feriti, ma non si conosce il numero esatto. Secondo la stessa testata, le persone colpite dall'esplosione sono civili, soprattutto venditori ambulanti di questa affollata strada del centro. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata