Somalia, autobomba davanti ministero Istruzione a Mogadiscio: 70 morti

Mogadiscio (Somalia), 4 ott. (LaPresse/AP) - Un'autobomba è esplosa davanti alla sede del ministero dell'Istruzione a Mogadiscio, capitale della Somalia, uccidendo 70 persone. Ali Muse, a capo del servizio di ambulanze della capitale somala, ha riferito che altre 30 persone sono rimaste ferite. Lo scoppio è avvenuto dopo che un camion carico di materiali esplosivi si era fermato a un posto di controllo all'ingresso del ministero.

Il gruppo militante al-Shabab, legato ad al-Qaeda, ha rivendicato la responsabilità dell'attacco su un sito usato dal gruppo. L'esplosione arriva dopo un mese di relativa calma a Mogadiscio. I guerriglieri di al-Shabab, che combattono contro il governo somalo sostenuto dalle Nazioni unite, hanno abbandonato la città ad agosto scorso in seguito a un'offensiva delle forze dell'Unione africana. Intanto a Mogadiscio sono affluite migliaia di rifugiati colpiti dalla carestia nel sud del Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata