Sole e mare a Guam, avamposto Usa minacciato da Pyongyang
I missili fanno paura ma per ora gli abitanti sembrano non pensarci

Guam ha un'estensione territoriale che è grosso modo il doppio rispetto all'isola d'Elba. Questo lembo di terra, che si trova nel bel mezzo del Mar delle Filippine, a Sud del Giappone, viene minacciato dal dittatore nord-coreano Kim Jong-Un. Il giovane leader ha indicato un periodo abbastanza preciso - attorno a Ferragosto - per un lancio di missili contro l'isola.

A Guam, per ora, si passeggia in spiaggia e si fa il bagno. E, soprattutto, si lavora alla base americana Andersen, recentemente ristrutturata. Oltre alla Andersen, base militare dell'Aeronautica da cui sono partiti di recente due cacciabombardieri Usa, in risposta ad un altro lancio di missili, ci sono pure appositi attracchi per portaerei e navi a stelle e strisce. L'isola è coperta al 29% da questi settori militari, controllati come è ovvio direttamente dalle forze armate degli Stati Uniti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata