Sisma Turchia, insegnante estratta viva dalle macerie a Ercis

Ercis (Turchia), 26 ott. (LaPresse/AP) - L'agenzia di stampa Anatolia, in Turchia, ha riferito che una insegnante di 27 anni è stata estratta dalle macerie di un edificio a Ercis, 67 ore dopo che il terremoto di magnitudo 7,2 domenica ha scosso l'est del Paese. La donna, professoressa di inglese, si chiama Gozde Bahar e ha riportato numerose ferite. Ricoverata in un ospedale da campo, ha subito un arresto cardiaco ma i medici sono riusciti a rianimarla. Poche ore fa, a 61 ore dal terremoto, uno studente universitario di 18 anni è stato trovato vivo nella stessa città. Il bilancio ufficiale delle vittime è di 459 morti e oltre 1.300 feriti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata