Sisma Nepal, nuovo bilancio vittime: 5.500 morti e 11mila feriti

Katmandu (Nepal), 30 apr. (LaPresse/EFE) - Il bilancio ufficiale delle vittime del terremoto in Nepal è salito a 5.489 morti e 10.965 feriti, mentre migliaia di persone stanno continuando a lasciare Katmandu in cerca di luoghi che considerano più sicuri. I numeri sono stati comunicati dal ministero dell'Interno nepalese, secondo i dati raccolti sino alle 5.33 italiane. Nelle ultime 24 ore sono 10.126 i veicoli che hanno abbandonato la capitale, secondo la polizia, per paura di nuove scosse ma anche di possibili epidemie. Tuttavia, nel frattempo altre migliaia di persone tentano di entrare a Katmandu, nella speranza di ottenere cibi e cure mediche che scarseggiano nelle zone remote del Paese.

Secondo il Consorzio di riduzione del rischio nepalese, organizzazione di cui fanno parte organi delle Nazioni unite, il terremoto ha causato 2,8 milioni di sfollati interni. Il Nepal ha una popolazione totale di 28 milioni di persone. In 39 dei 75 distretti in cui il Paese è suddiviso, il sisma ha distrutto circa 70mila abitazioni e ne ha danneggiate altre 530mila. Il sisma è stato quello con magnitudo maggiore in 80 anni in Nepal e il più grave nella regione da un decennio, da quando nel 2005 un altro uccise più di 84mila persone in Kashmir.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata