Sisma Nepal, l'animalista: Sono stati puniti perché uccidono gli animali

Roma, 28 apr. (LaPresse) - "Loro ogni anno fanno un festival che si chiama Festival Gandhi dove ammazzano milioni e milioni di animali nei riti più cruenti. Per me animali e uomini sono uguali quindi sono stati puniti. Milioni, milioni, milioni. Non mi vergogno di quello che dico". Questa la telefonata della Zanzara su Radio 24 con Patrizia Nassetti, animalista, che subito dopo la tragedia in Nepal ha scritto sul suo profilo Facebook: "Hanno avuto la punizione della natura". Prima al telefono con Giuseppe Cruciani, poi con David Parenzo, la donna conferma tutto: "Fanno delle stragi di milioni di animali, ho messo le foto sul mio profilo. Siccome non c'è la punizione divina questa volta il karma ha colpito. Ecco. Punto e basta. In fondo se lo sono meritati con tutta la cattiveria che hanno con gli animali. Per me l'animale è uguale all'uomo, anzi prima viene l'animale poi l'uomo".

"Dovrebbe venire uno tsunami adesso in Cina - dice ancora - uno tsunami, adesso. Mangiano i cani, li scuoiano, li bolliscono vivi. Ci vorrebbe uno tsunami".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata