Siria, salgono a 85 soldati uccisi da jihadisti in provincia Raqqa

Amman (Giordania), 26 lug. (LaPresse/AP) - È salito a 85 il numero di soldati uccisi mentre si stavano ritirando da una base militare nella provincia settentrionale di Raqqa, in Siria, attaccata da combattenti dello Stato islamico. Lo ha fatto sapere l'Osservatorio siriano per i diritti umani. Ancora sconosciuto il destino di altri 200 soldati. Un video amatoriale pubblicato online dagli attivisti dell'Osservatorio mostra più di una dozzina di corpi decapitati in una piazza che sembra essere quella di Raqqa, l'unico capoluogo di provincia fuori del controllo del governo.

Dalle immagini, alcuni dei corpi sono stati ammassati in un recinto, mentre almeno due decapitati sono stati crocifissi sullo steccato. Associated Press conferma la validità del video.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata