Siria, raid del regime a Ghouta Est: 185 i civili uccisi da lunedì
Continua la dura offensiva sulla enclave in mano ai ribelli

Sono saliti ad almeno 36 i civili morti in Siria nel quarto giorno consecutivo di raid aerei del regime sulla enclave di Ghouta orientale, vicino Damasco, in mano ai ribelli. Lo riferisce l'Osservatorio siriano dei diritti umani, precisando che fra i morti ci sono 10 bambini e sette donne. Con i raid di oggi salgono a 185 i civili uccisi da lunedì in quest'offensiva, che è di un'intensità inedita. Nella sola giornata di martedì il bilancio era salito a 80 morti, uno dei più gravi da anni, contro le 31 vittime di lunedì e le 38 di mercoledì.

Oggi "due moschee e una scuola sono state prese di mira. Quando siamo arrivati sul posto per evacuare le vittime è stato effettuato un altro raid", riferisce Mouayyed el-Hassem, un volontario che lavora per la Difesa civile siriana, cioè i cosiddetti 'caschi bianchi'.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata