Siria: raid aereo a Idlib, strage di soldati turchi

Ankara punta il dito contro l'esercito di Damasco

L'Onu chiede il cessate il fuoco immediato nel nord ovest della Siria. La richiesta del segretario generale Antonio Guterres dopo la morte di 33 soldati turchi in un attacco aereo sferrato, accusa Ankara, dalle truppe di Bashar al-Assad. Escalation di violenze nella zona di Idlib da quando, nel dicembre scorso, è iniziata un'offensiva dell'esercito governativo siriano, sotenuto dalla Russia, contro i ribelli, appoggiati dalla Turchia. Offensiva che ha causato quasi un milione di sfollati, la più grave catastrofe umanitaria - secondo le Nazioni Unite - nei nove anni di guerra in Siria. Il segretario della Nato convoca il Consiglio del Nord Atlantico su richiesta di Ankara. Mosca nega qualsiasi responsabilità nell'attacco: "I nostri jet non erano nella zona del raid".