Siria, Putin: "Tregua giornaliera di 5 ore da domani"
"Da domani tregua di 5 ore nel Ghouta orientale" a dichiararlo è stato il presidente russo Vladimir Putin, intervenuto in seguito alla ripresa dei bombardamenti da parte del regime siriano di Bashar al Assad. Dello stesso avviso anche l'alto rappresentante per la Politica estera dell'Unione europea, Federica Mogherini, che ha chiesto che il cessate il fuoco imposto dal Consiglio di sicurezza Onu sia applicato "immediatamente" e "senza ritardo". Il capo della diplomazia europea ha definito la decisione all'Onu "un passo necessario e incoraggiante", ma ha aggiunto che deve essere seguito da azioni concrete