Siria, opposizione parteciperà a Ginevra 2: ma pone condizioni

Beirut (Libano), 11 nov. (LaPresse/AP) - La Coalizione nazionale siriana dell'opposizione parteciperà alla conferenza di pace di Ginevra con il governo di Damasco, se saranno rispettate determinate condizioni. L'annuncio arriva dopo un voto nelle prime ore di oggi a Istanbul, in Turchia, nel secondo giorno di incontri. Nella dichiarazione si legge che i delegati parteciperanno soltanto se il governo siriano permetterà la creazione di corridoi umanitari con cui raggiungere le aree assediate e se saranno rilasciati dei detenuti, in particolare donne e bambini. Gli estratti della dichiarazione sono stati diffusi dall'ufficio di Monzer Azbik, capo dello staff del capo del gruppo, Ahmad al-Jarba. La decisione di partecipare a Ginevra 2, si legge, non cancella la richiesta che il presidente Bashar Assad si dimetta da qualsiasi governo di transizione. "Non avrà alcun ruolo nel periodo di transizione e nel futuro della Siria", si legge. Negli incontri di Istanbul, la Coalizione dovrebbe anche approvare la lista di ministri presentata dal premier ad interim Ahmad Toumeh, eletto a settembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata