Siria, opposizione: Capo osservatori Lega araba fedele a regime Sudan

Beirut (Libano), 29 dic. (LaPresse/AP) - Attivisti dell'opposizione siriana hanno criticato il capo del team di osservatori della Lega araba, il generale sudanese Mohamed Ahmed Mustafa al-Dabi, per essere fedele al "regime oppressivo" del presidente del Sudan Omar al-Bashir. Al-Dabi è da tempo alleato di al-Bashir, nei cui confronti la Corte penale internazionale ha emesso un mandato d'arresto internazionale con l'accusa di genocidio nel Darfur. All'inizio degli anni '90 al-Dabi fu capo dei servizi segreti militari di Khartum. Secondo Amnesty International, all'epoca l'intelligence militare sudanese "fu responsabile di arresti e detenzioni arbitrarie, sparizioni forzate, torture e altri maltrattamenti di molte persone in Sudan". Gli osservatori sono in Siria per monitorare l'applicazione dell'accordo siglato da Damasco con la Lega araba per porre fine ai disordini nel Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata