Siria, Onu: Da dicembre 900mila sfollati nel Nord-Ovest

Milano, 17 feb. (LaPresse) - La crisi nel Nord-Ovest della Siria ha raggiunto "un nuovo livello di orrore": 900.000 persone sono sfollate dall'1 dicembre, la grande maggioranza donne e bambini. Lo afferma il vice segretario generale delle Nazioni unite per gli Affari umanitari (Ocha), Mark Lowcock.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata