Siria, Onu: Assad è responsabile attacco chimico di aprile
Il presidente siriano Assad è responsabile dell’attacco con il gas sarin dell’aprile scorso a Khan Sheikhoun, città nel nordovest della Siria in mano ai ribelli, in cui rimasero uccise oltre 90 persone tra cui decine di bambini. Lo dice un'inchiesta congiunta di Onu e Opac, l'organizzazione per la proibizione delle armi chimiche. Damasco ha sempre negato il coinvolgimento, ma le prove in mano agli inquirenti non sembrano lasciare dubbi. "Nonostante questo, ci sono ancora alcuni paesi che cercano di proteggere il regime di Bashar al-Assad", il commento dell'ʼambasciatrice americana alle Nazioni Unite, Nikki Haley.