Siria, Nato: Preoccupati se raid russi non avessero colpito Isis

Bruxelles (Belgio), 30 set. (LaPresse/Reuters) - La Nato è preoccupata dalla possibilità che i bombardamenti della Russia in Siria possa avere colpito aree del Paese in mano ai ribelli e in cui non ci sono bersagli del gruppo jihadista Stato islamico. Lo ha detto il segretario generale dell'Alleanza, Jens Stoltenberg, affermando di essere "preoccupato dalle notizie in base alle quali i bombardamenti russi non avrebbero avuto come bersaglio l'Isis". Il Cremlino afferma di avere attaccato i militanti, ma gli Stati Uniti e i ribelli sul campo sostengono che non sia così.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata