Siria, media: Brahimi falso testimone, rapporto all'Onu sarà inutile

Damasco (Siria), 13 apr. (LaPresse/AP) - I media di Damasco accusano Lakhdar Brahimi, inviato speciale di Onu e Lega araba per la crisi siriana, di essere un "falso testimone", in vista della sua testimonianza in programma giovedì al Consiglio di sicurezza. Il quotidiano Al-Thawra, schierato con il regime del presidente Bashar Assad, ha scritto che Brahimi si è schierato nel conflitto e che il suo rapporto "non allevierà la sofferenza dei siriani". L'inviato non è riuscito a progredire nella sua missione di impegnare le parti in un piano di pace, presentato a giugno a Ginevra durante una conferenza internazionale. A dicembre Damasco lo ha accusato di interferire negli affari interni del Paese, quando ha accusato il regime della famiglia Assad, al potere da quarant'anni, di essere ormai durato "troppo a lungo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata