Siria, leader ribelli ucciso in raid aereo in sobborghi Damasco

Beirut (Libano), 25 dic. (LaPresse/Reuters) - Il capo di 'Jaysh al Islam' (cioè 'Esercito islam'), uno dei più potenti gruppi di ribelli siriani, Zahran Aloush, è stato ucciso in un raid aereo che ha preso di mira il quartier generale del gruppo nei sobborghi di Damasco. Lo riferiscono due fonti dei ribelli, aggiungendo che a bombardare sarebbero stati aerei russi.

'Jaysh al Islam', che conta su migliaia di combattenti addestrati, è il più grande dei gruppi ribelli attivi ed è considerato quello meglio organizzato. Di fatto gestisce la zona di Ghouta orientale, alla periferia di Damasco. Prima di fondare 'Jaysh al Islam', Alloush aveva fondato 'Liwa al-Islam' (cioè 'Brigata dell'islam') con il padre Abdallah, salafita siriano che abita in Arabia Saudita. Alloush era ideologicamente in rotta con Stato islamico e al-Qaeda, promuovendo un'interpretazione più moderata dell'islam.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata