Siria, Kerry accusa Russia di bombardare opposizione e non Isis

Mosca (Russia), 15 dic. (LaPresse/EFE) - Il segretario di Stato americano John Kerry, nel corso della riunione avuta con il presidente russo Vladimir Putin a Mosca, ha accusato la Russia di bombardare l'opposizione moderata siriana. "Abbiamo parlato della nostra preoccupazione per il fatto che alcuni bombardamenti da parte della Russia in Siria sono diretti contro l'opposizione moderata e non contro lo Stato islamico. Devo dire che Putin ha preso nota", ha detto Kerry secondo quanto riportano i media locali.

Il segretario di Stato americano, nel corso del suo incontro con Putin al Cremlino, ha insistito sul fatto che il presidente siriano Bashar Assad non può continuare a essere il leader della Siria. Kerry ha detto, secondo quanto riportano i media locali che "Assad non deve mantenere la possibilità di essere il leader della Siria in futuro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata