Siria, in 7 milioni costretti a lasciare case, 2 milioni all'estero

Damasco (Siria), 2 set. (LaPresse/AP) - Sono 7 milioni i cittadini siriani che sono stati costretti dalla guerra civile in Siria a lasciare le proprie case, cioè circa un terzo della popolazione totale del Paese. Lo riferisce ad Associated Press il rappresentante in Siria della Unhcr, l'agenzia Onu per i rifugiati, precisando che 5 milioni si sono spostati all'interno della Siria, mentre gli altri 2 milioni circa sono fuggiti nei Paesi vicini. Kurdi spiega che, tra le persone direttamente colpite dalla guerra, ci sono 2 milioni di bambini, e afferma che l'assistenza dell'Onu è "una goccia nel mare dei bisogni umanitari". Il rappresentante dell'Unhcr aggiunge che i donatori internazionali hanno mandato meno di un terzo del denaro necessario ad aiutare le persone che sono state costrette dalla guerra a spostarsi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata